Le Altre Voci

Ci minacciano dicendo che sarà dura,
che non ce ne sarà abbastanza
perché saremo in troppi.

Ci suggeriscono un mondo diviso:
“da una parte chi avanza,
dall’altra i prescelti.”

Che “quei del Nord” si sentano più sicuri,
viaggino in belle macchine
e coccolino i figli.

E là al Sud pensino agli affari loro,
e che non chiedano tanto
che già il debito è troppo.

Ci profetizzano dall’Imperialismo,
crisi nei mercati
e anni di scetticismo.

Perché il Nord rimonti la fine del secolo,
si devono rispettare le norme
(che dettano loro stessi).

E là al Sud, cento milioni di bambini
Soffrono le ferite
Della fame e la dimenticanza.

Per fortuna c’è qualcuno
Che non condivide questo.
E resiste chi vorrebbe
Che vincesse l’unità.
C’è chi giorno dopo giorno
Fa dei deboli il suo credo
E regala solidarietà.

 

(Letra y Música: Luis Guitarra)

 

Agradecimientos  -  Libro de Visitas  -  Contactar

Utilizamos cookies propias y de terceros para mejorar tu experiencia y nuestros servicios. Si continuas navegando consideramos que aceptas su uso. Puedes obtener más información en nuestra Política de cookies.